lunedì 24 febbraio 2014

IMMAGINI DA HOMELIFEBED

relax in giardino fra gli olivi
l'ingresso di homelifebed
Passeggiando all'interno della proprietà
l'oliveto di Homelifebed

martedì 28 maggio 2013

OLIVETO E BOSCO RINNOVATO INCORNICIANO HOMELIFEBED COLLI EUGANEI

Lo spettacolo che la natura ci offre ogni giorno qui a Cornoleda è sempre più emozionante 

ecco le immagini personali scattate  dal gestore di  HOMELIFEBED COLLI EUGANEI sito personale

si ricorda gentilmente che è scorretto usarle per motivi personali grazie.


lunedì 7 febbraio 2011

Il giro del Monte Gemola a piedi dal

HOMELIFEBED UNITA' AD USO TURISTICO
nel Parco dei COLLI EUGANEI, un'ora da VENEZIA





Itinerario di particolare significato che unisce all'amenità dei paesaggi agrari e naturali l'incontro con due edifici di notevole valore storico-architettonico e museologico: Villa Mantua Benavides, subito all'inizio, e Villa Beatrice, sulla sommità del monte Gemola. Villa Mantua
Il percorso, lungo circa 5 Km, non presenta difficoltà ed è consigliabile in ogni stagione.
A percorrerlo ci si impiega, escluso il tempo da dedicare alle ville, poco più di due ore.
Da Villa Mantua Benavides, passando sotto il bel campanile della parrocchiale di Valle San Giorgio, si sale per la comoda strada asfaltata che ricalca un percorso antico, posto al bordo di un largo pianoro calcareo.

La trama dei seminativi, dei prati e dei vigneti, arricchiti da olivi, ciliegi, fichi e mandorli crea un paesaggio particolarmente gradevole e riposante. Suggestivo, dall'altra parte, il colpo d'occhio sul versante boscoso del Cero che cala ripido e regolare sulla vallata, armoniosamente coltivata, che si allarga verso il canale Bisatto e la contrada della Piombà. Mappa Monte GemolaSuperato il bivio, che sulla sinistra porta al BORGO CORNOLEDA, si incontrano alcune roverelle di ragguardevoli dimensioni, mentre sulla destra un imponente edificio padronale domina il ripiano coltivato. Ora la strada taglia un affioramento di marna e, accompagnata da una riva di salici da legacci, giunge all'incrocio della fonte del Pissarotto del Tòrmene, descritto nel "Percorso delle Fontane". Continuiamo in dolce salita passando a lato di abitazioni rurali cinte da belle siepi di ligustro e acero campestre.
La strada asfaltata termina presso una scura formazione di tufi basaltici, appartenenti alla prima fase vulcanica dei colli Euganei. Cespugli di ginestre, rosa di macchia, pruno selvatico, biancospino, sicomoro, gelso e alberi del paradiso, ingentiliscono l'affioramento roccioso. Ora la strada sterrata sale tra cortine arboree formate da robinia, ailanto, roverella, olmo, acero, con cespugli di biancospino e ligustro. Compare il muro che chiude le pertinenze di villa Beatrice, poco dopo una rampa erbosa, attraverso un cancello in ferro, porta a una luminosa radura, dove, sotto la costa del monte, vediamo la bella fonte delle Fontanelle - descritta nel "Percorso delle Fontane" - di là passeremo nel percorso di ritorno. La strada riprende a salire attraversando terreni scuri, originati da colate di basalto. In breve arriviamo sulla sella tra i monti Rusta e Gemola, dove convergono, oltre alla nostra, la via per monte Fasolo e la strada che sale da Cinto o da Fontanaftedda partendo dal passo del Brajo. Giriamo a sinistra entrando in un viale di mandorli che porta verso il prato-posteggio di villa Beatrice. Sulla scarpata erbosa notiamo l'affioramento di scure rocce basaltiche, curiosamente punteggiate da piccole cavità sferoidali riempite da minerali chiari (Calcite, Nattolite, Analcime), che i geologi scherzosamente, con felice intuizione,chiamano "basalto a risetti di monte Gemola".Villa Beatrice
Superato il parcheggio una rampa ombreggiata sale al portale d'ingresso aperto sull'angolo della cinta muraria. Oltrepassato l'arco un luminoso corridoio ci introduce ad uno dei luoghi piu suggestivi dei colli Euganei che, seppur trasformato profondamente, ha mantenuto un carattere di mistica serenità per la posizione isolata la sobrietà dell'architettura e l'atmosfera di pace che vi regna.
Il complesso monumentale, di proprietà della Provincia di Padova, è aperto al pubblico che può visitare all'interno due semplici ma piacevoli mostre didattiche sulla flora e la fauna del territorio euganeo. Dallo spiazzo che fu il brolo della villa e dai prati sul retro, si gode uno splendido paesaggio a volo d'uccello sopra le assolate ondulazioni calcaree che da Valle San Giorgio salgono a monte Fasolo, dominato dall'imponente massa boscosa del Venda. Dal cortile antistante la facciata osserviamo in primo piano il cono regolare di monte Rusta, dietro al quale spunta il fianco del Vendevolo; a ponente la costa coperta di vigneti scivola dolcemente verso Cinto Euganeo disteso alla base del suo bel monte che si alza armonioso proprio in faccia alla villa.
Terminata la visita del complesso monumentale e delle mostre naturalistiche (30-45 minuti), passando a lato della casa del custode, iniziamo la discesa per un sentiero che presto entra nel bosco e cala, compiendo alcuni tornanti, fino a sbucare sul fresco prato della Fontana: piacevole il colpo d'occhio sulle aride gobbe calcaree del fianco meridionale di monte Fasolo. Attraversato il prato e superato un cancelletto si rientra nella boscaglia mista a robinie, carpini, roverelle e castagni; seguendo il classico segnavia bianco e rosso del CAI scendiamo dolcemente fino ad un ampio ripiano luminoso tenuto a viti. Aggirato verso sinistra il vignale e attraversato il prato, da tempo incolto, ci si accosta ad un boschetto: ne seguiamo il limitare verso destra trovando, presso un piccolo olivo, una stradina che scende. Raggiunta in breve la carrozzabile sterrata la seguiamo in discesa giungendo alla fonte del Pissarotto del Tòrmene, dal lato dell'abbeveratoio. Da qui, facendo a ritroso il tratto iniziale, ritorniamo al punto di partenza.

Casa Vacanze VENETO

domenica 18 aprile 2010

Raccolta 2009 Olio extravergine Cornoleda

Ringraziamo tutti gli amici che si sono attivati per raccogliere le olive e per farci passare delle bellissime giornate tra risate e assaggi arrivederci alla raccolta 2010 Poldo e Graziella

venerdì 26 marzo 2010

Typical Wines D.O.C of Euganean Hills - I Vini D.O.C. dei Colli Euganei



Cabernet D.O.C. - EuganCabernet D.O.C. - Euganean Hillsean Hills
Grape
Cabernet Franc. This French Origin’s grape has been grown in the area of Lispida since 1870. Cabernet franc can be drunk on his own (100%) or blended with other grapes varieties such as Cabernet Sauvignon and/or Merlot (10%).
Features
high herbaceous smell and taste, full ruby red or blood red color; aged Cabernet Franc tend to become more dark red and you can enjoy it as a "meditation wine".
Food
great with corn fed chicken, game, roast beef and aged cheeses.
Service temperature
Serve at 18C

Vitigno
Cabernet Franc. Di origine francese, è presente sui Colli dal 1870, a Lispida. Può essere vinificato in purezza o in uvaggio al massimo del 10%, da aggiungere al Cabernet Sauvignon e/o al Merlot.
Caratteristiche
Odore e sapore erbaceo ben persistente, colore rosso rubino intenso o rosso sangue; con l'invecchiamento assume riflessi granata
Abbinamenti consigliati
Sposa le carni di pollame nobile, la cacciagione, gli arrosti ed i formaggi stagionati. Invecchiato, prolunga il piacere della tavola, come vino da meditazione
Temperatura di servizio
Va servito a 18° C.

Merlot D.O.C. - Euganean Hills
Grape
Merlot. As the previous grape, Merlot has a French Origin. The name “Merlot” derive from the Blackbird’s deep black feathers color, or simply because the blackbird love this grape
Features
Quite a full ruby red color that will change to a dark red color if you will age this wine. It has a dry taste, a pleasant smell of blueberries and raspberries
Food
roasted meat and vegetables, stews, cured meat and game
Service temperature
Serve at 18C

Vitigno
Merlot. Di origine francese, è stato importato dalla Gironda. Petìt-Laffite, uno studioso, attribuisce l'origine del nome al colore intenso delle piume del merlo, o anche alla particolare preferenza che il merlo ha per quest'uva
Caratteristiche
Ha colore rosso rubino più o meno carico, leggermente granato se invecchiato; il sapore è moderatamente secco o abboccato, il profumo gradevole, caratteristico: ricorda quello del mirtillo e del lampone
Abbinamenti consigliati
Arrosti in genere, di carni rosse e bianche, salumi, verdure saporite, carne in umido, cacciagione
Temperatura di servizio
Va servito a 18° C.

Rosso D.O.C. - Euganean Hills

Grape
It’s a tipical local blend of Merlot (70%), Cabernet Franc, Cabernet Sauvigno, Barbera and Raboso
Features
In the early stages it has a nice ruby red color. Aged Rosso D.O.C. tend to become dark red. It has a pleasant and characteristic smell of young fruity wine, and the taste is an explosion of different grapes flavours
Food
Young Rosso D.O.C. goes very well with vegetables soups, boiled and roasted meat. You will enjoy a glass of aged Rosso D.O.C. with roasted Guinea Fowl or Venison
Service temperature
Serve at 18C

Vitigno
Merlot. Di origine francese, è stato importato dalla Gironda. Petìt-Laffite, uno studioso, attribuisce l'origine del nome al colore intenso delle piume del merlo, o anche alla particolare preferenza che il merlo ha per quest'uva
Caratteristiche
Ha colore rosso rubino più o meno carico, leggermente granato se invecchiato; il sapore è moderatamente secco o abboccato, il profumo gradevole, caratteristico: ricorda quello del mirtillo e del lampone
Abbinamenti consigliati
Arrosti in genere, di carni rosse e bianche, salumi, verdure saporite, carne in umido, cacciagione
Temperatura di servizio
Va servito a 18° C.

Chardonnay D.O.C. - Euganean Hills
Grape
Chardonnay. French origins white grape use to produce the very well known Spumante, Italian sparkling wine
Features
good alcoholic content and high acidity with a fine, elegant smell of flowers and apples. Harmonious taste of honey and liquorice
Food
very good as an aperitif, fish and vegetables starters. It is also good with light soups, vegetables and wild herbs risotto and light fish main courses
Service temperature
Serve at 8C

Vitigno
Chardonnay. Proviene dalla Francia e dà vita ad ottimi spumanti
Caratteristiche
Di buona gradazione e di acidità fissa abbastanza alta, fine, elegante, dal profumo delicato che ricorda la mela golden e i fiori di tuberosa. Il sapore è composito, ma molto armonioso: ricorda il miele, l'acacia e la liquirizia. È asciutto, snello ed invitante.
Abbinamenti consigliati
Ottimo come aperitivo e fuori pasto, con gli antipasti di verdure o di pesce; con le minestre asciutte ed in brodo, i risotti alle erbe ed i piatti di pesce leggero.
Temperatura di servizio
Va servito a 8° C.

Pinello D.O.C. - Euganean Hills
Grape
Pinello. This is one of the few grape that grows only in this area of the Veneto region. It has been always used to blend most of the white wines produced in this area. Produced as a single grape wine (100%) this is a light sparkling wine (there’s also a non sparkling version of this wine)
Features
With a light yellow and green color, green apple smell with a dry taste
Food
share this summer wine with your friends as an aperitif, fish starters and main courses
Service temperature
Serve at 12C

Serprino D.O.C. - Euganean Hills
Grape
Serprino. Uncertain origins, this white grape is consider a less famous brother of Prosecco. It grows very well on hill soils
Features
Light yellow/pale color white sparkling wine, fruity and delicate smell with a dry taste
Food
Ideal as an aperitif or a social occasion, this wine goes very well with light starters and every kind of fish
Service temperature
Serve at 6C

Vitigno
Serprino. Di origine incerta, è considerato sinonimo di Prosecco. Predilige i terreni di collina, dove viene ad acquistare notevoli caratteri di tipicità.
Caratteristiche
Vino frizzante dal bel colore giallo paglierino, pallido e brillante, ha un profumo fresco e delicato con nette sensazioni di fruttato, mentre il sapore è allegro ed asciutto.
Abbinamenti consigliati
Per la sua freschezza è il classico vino da fuori pasto, ideale anche come aperitivo. Si abbina agli antipasti magri, ed alle preparazioni leggere di pesce di mare e d'acqua dolce.
emperatura di servizio
Va servito a 6° C.

Moscato D.O.C. - Euganean HillsGrape
Grape
Moscato. This grape originally comes from the east side of the Mediterranean Sea and found perfect climate and soil conditions in Piedmont and in the Euganean Hills
Features
Light yellow/golden color and an unmistakable delicate and sweet "moscato" flavor
Food
A nice glass of Moscato wine during a lazy summer Sunday afternoon with your friends is the best way to enjoy this wine, or you can try it with a slice of apple crumble or biscotti
Service temperature
Serve at 6C

Vitigno
Moscato bianco. È originario del bacino orientale del Mediterraneo e si è sviluppato in seguito soprattutto in Piemonte e nei Colli Euganei.
Caratteristiche
Di colore giallo paglierino con riflessi dorati, è caratterizzato dall'inconfondibile sapore moscato, delicato e soave. Lo si può trovare nel tipo spumante o come vino tranquillo dal gusto dolce: aromatico e intenso.
Abbinamenti consigliati
Si sorseggia ovunque a tutte le ore preferibilmente accompagnadolo con dolci secchi o biscotti.
Temperatura di servizio
Va servito a 6° C.